1+4 modi (che non ti aspetti) in cui un e-commerce può essere utile per il tuo business (2/2)

Dopo la prima puntata sui modi “alternativi” per sfruttare al massimo un e-commerce (dove vi abbiamo parlato di vendita, gestione del magazzino e analisi dei trend), vi presentiamo gli ultimi due vantaggi messi a disposizione dalle tecnologie legate al mondo del commercio elettronico.gocomunicazione-_0005_testare-estero

4. Testare l’interesse verso i tuoi prodotti/servizi all’estero

Internet si estende ormai su tutto il globo: connessioni in mobilità e hotspot gratuiti ci permettono di collegarci anche dai luoghi più remoti della terra. È chiaro quindi che avere un e-commerce può essere un ottimo modo per valutare l’interesse verso i propri prodotti/servizi all’estero. 

Certamente questo ti costringerà a tradurre, almeno in inglese, il tuo sito. Noi però spesso suggeriamo un approccio diverso. Molte ricerche indicano che un sito e-commerce tradotto nella lingua del paese di destinazione ha molte più possibilità di vendere e viene percepito come più affidabile.

Potresti quindi provare a fare una selezione dei prodotti/servizi da testare e tradurre solo quelli nella lingua di riferimento (es.: il tedesco). Un minimo di promozione presso il paese di destinazione farà il resto: porterà gente al tuo sito e avrai modo di valutare quali prodotti sono più attraenti per i clienti di quel paese.

gocomunicazione-_0004_finanziare-sviluppo5. Finanziare lo sviluppo di un prodotto/servizio

Come abbiamo visto al punto 2, un e-commerce permette la vendita di un prodotto o di un servizio in pre-ordine.

Questo significa che non è necessario avere il prodotto in magazzino per venderlo. Un uso intelligente di questo principio è usare la modalità pre-ordine per finanziare lo sviluppo di un prodotto/servizio.

Potresti ad esempio dire: “Il prodotto sarà disponibile a partire dal 6 settembre in una serie limitata di 100 pezzi. Acquistalo ora in pre-ordine per esserlo tra i primi a riceverlo”.

In questo modo può cominciare a ricevere denaro che potrai utilizzare per coprire, in toto o in parte, gli investimenti necessari per creare la prima serie del tuo prodotto.

Questa tecnica funziona anche per i servizi. Potresti infatti dire: “Il servizio sarà disponibile a partire dal 6 settembre. Contattaci per un Audit gratuita”.

In questo caso non avrete subito la liquidità (non c’è infatti alcuna transazione), ma avrete preso contatto con uno o più potenziali clienti e potrete farvi un’idea dell’opportunità di offire o meno quel servizio.

Conclusioni

Spesso quando si parla di e-commerce ci si concentra sull’aspetto della vendita. Tuttavia il grande vantaggio dell’online è la possibilità di capire cosa è più apprezzato tra ciò che offriamo e dove esistono delle opportunità di espansione.

Si tratta di informazioni che non riguardano solo l’aspetto online del vostro business, ma anche quello offline. Oggi, infatti, non ha più molto senso fare la distinzione tra ciò che è online e ciò che è offline: viviamo alternativamente (o contemporaneamente) fra questi 2 mondi.

Pensi di essere pronto per affacciarti sul mercato online? Contattaci e raccontaci la tua idea: ti aiuteremo a valutare quali opportunità può offrirti il mondo dell’e-commerce.

Ti sei perso la prima parte dell’articolo? Leggi: 1+4 modi (che non ti aspetti) in cui un e-commerce può essere utile per il tuo business (1/2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *